Storia


Evoluzione del prodotto

WELDING DIVISION
Le saldatrici Fimer sono universalmente riconosciute per la loro tecnologia all’avanguardia e le alte prestazioni. Tutto questo è frutto di un continuo progresso iniziato nel 1942 e tutt’ora in evoluzione.

Con il tempo, dalla tecnologia elettromeccanica, punto focale di tutta la nostra produzione sino alla fine degli anni ’70, si è via via passati alla tecnologia elettronica Inverter. FIMER è infatti la prima azienda in Italia ad aver applicato l’inverter in saldatura sin dai primi anni ’80 ed è tutt’ora una Leading Company avendo applicato l’elettronica avanzata anche alle altre divisioni aziendali.

Oggi la nostra gamma prodotti è particolarmente orientata all’inverter con soluzioni innovative in tutti i processi di saldatura. In particolar modo la nuova serie Symplex (processo MIG-MAG) dove abbiamo coniugato dimensioni estremamente compatte alla più avanzata tecnologia disponibile per rendere il prodotto, il più semplice da utilizzare sul mercato.


 SOLAR DIVISION

Quando FIMER ha approcciato il mercato del FV nel 2007 ha creato un prodotto completamente differente rispetto a tutti i prodotti presenti sul mercato.

Ci siamo posti l’obiettivo di ideare un prodotto che permettesse di:

  • Essere piu efficiente
  • Produrre piu energia
  • Essere estremamente facile da manutenere
  • Non fermarsi mai
  • Estendere la gamma di prodotto con il minor sforzo possibile

Con queste premesse abbiamo creato MPS (Modular Power System)

Un sistema unico al mondo che garantisce:

  • Un incremento della produzione di energia nell’ordine dell’11%
  • L’assenza di fermo macchina
  • Avere un efficienza elevatissima nell’ordine del 98.62%
  • Essere estremamente semplice da manutenere
  • Poter creare la più vasta gamma sul mercato

MPS è infatti un sistema modulare di potenza dove la potenza dell’inverter è splittata il sottomoduli di conversione che, attraverso una logica intelligente permette all’inverter di iniziare a produrre energia con soli 700W da campo fotovoltaico, a prescindere dalla taglia di potenza dell’inverter e di fermarsi alla stessa potenza.
La macchina grazie a questo sistema non si ferma mai perché tutta la potenza è ripartita, con una logica SUPERMASTER/SLAVE dove ogni modulo, interviene a supporto in caso di fault. Con questa architettura, non si perde un kw di energia.
Essendo moltiplicato il sottomodulo ‘n’ volte all’interno della macchina, la lista delle spare parts è estremamente contenuta.

Nella nostra evoluzione il prodotto è partito con una gamma di inverter per allacciamento BT in e separazione galvanica. L’evoluzione ha portato poi allo sviluppo di prodotti per allacciamento MT fino alla potenza di 1100 Kw e Stazioni complete di conversione fino alla potenza massima di 4.1 MW.