PROCESSO MIG-MAG


METAL INERT GAS - METAL ACTIVE GAS

La saldatura MIG (Metal-arc Inert Gas) o MAG (Metal-arc Active Gas)
(l’unica differenza fra le due è il gas che viene usato per la protezione del bagno di saldatura), è un procedimento di saldatura
sviluppato a partire dagli anni ’50 che ha assunto un peso sempre crescente.
Uno dei principali motivi che hanno permesso questo sviluppo è stato lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e la riduzione dei costi dei prodotti di elettronica, per cui sono state sviluppate
macchine per saldatura semiautomatiche a costi accessibili che garantiscono un’elevata produttività se paragonate alle macchine utili per altri processi.

Procedimento
Il procedimento di saldatura MIG/MAG è un procedimento a filo continuo in cui l’arco elettrico scocca tra il filo fusibile ed il pezzo ; la protezione del bagno di saldatura è assicurata da un gas di copertura, che fluisce dalla torcia sul pezzo da saldare. Il fatto che sia un procedimento a filo continuo garantisce un’elevata produttività al procedimento stesso,contemporaneamente la presenza di gas permette di operare senza scoria (entrambe queste caratteristiche aumentano l’economicità del procedimento nei confronti della saldatura a elettrodo). D’altra parte una postazione per saldatura MIG/MAG è necessariamente composta dai seguenti componenti ( maggiori rispetto alla saldatura MMA ):
1. Torcia: trasporta il filo, corrente e gas direttamente nel bagno di fusione
2. Massa
3. Generatore di corrente d’arco (trasformatore o inverter )
4. Meccanismo di avanzamento e controllo del filo
5. Fascio cavi/tubi : collega il generatore al meccanismo di avanzamento filo
6. Aspo avvolgifilo
7. Bombola del gas di protezione
con i fili continui è possibile avere densità di corrente più elevate di quelle sopportabili dagli elettrodi rivestiti, quindi maggiori penetrazioni, maggior produttività e campi di impiego.
La saldatura MIG/MAG, come tutti i procedimenti a filo continuo, è un procedimento derivato dall’arco sommerso, ma, rispetto a quest’ultimo, ha il vantaggio che l’operatore può tenere l’arco sotto osservazione diretta, quindi può controllare l’esecuzione della saldatura come nei procedimenti a elettrodo rivestito e TIG, altri vantaggi rispetto all’arco sommerso sono la mancata formazione di scoria e la possibilità di saldare anche in posizioni non piane.

Applicazioni
La saldatura MIG/MAG viene utilizzata quando è richiesta un’alta produttività ed una sufficiente flessibilità di impiego. Con questa tecnologia è possibile saldare acciai al carbonio, acciai inossidabili, leghe di metalli leggeri (Al e Mg), leghe di rame,
leghe di nickel e leghe di titanio, Per cui trova spazio in qualsiasi settore d’impiego metallurgico. Poiché la protezione del bagno di saldatura è assicurata da un flusso di gas, questo procedimento è
consigliato solo in officina, dato che, in luoghi aperti basta un vento moderato a disperdere il flusso di gas di protezione, con conseguente riduzione della qualità del giunto saldato. In alcuni casi all’esterno si può operare facendo delle cupole protettive circoscritte alla zona da saldare o utilizzare fili che non hanno bisogno della protezione gassosa.

HSF (High Speed Fimer)

Il HSF (High Speed Fimer) è un processo derivato dallo spray arc
tradizionale, dove, grazie alla regolazione altamente dinamica dei
parametri di saldatura è possibile ottenere un arco con elevata
pressione, particolarmente stabile, estremamente corto e senza
nessuna formazione di spruzzi.
I vantaggi rispetto alla saldatura GMAW spray arc sono :

  • Maggiore velocità di saldatura
  • Incremento della penetrazione
  • Diminuzione dell’apporto termico al pezzo

DSF

Il DSF (Dual Short Fimer) è un processo derivato dallo short arc tradizionale, dove si hanno due livelli di energia differenti; Il primo livello(I1)ha una corrente primaria utile ad ottenere maggior penetrazione,deposito e fusione del materiale base. Il secondo livello(I2) avendo una corrente inferiore rispetto al primo diminuisce l’apporto termico e stabilizza l’arco.

I vantaggi rispetto alla saldatura GMAW sono :
• Apporto termico inferiore (minor deformazione,lavorazioni post saldatura ridotte,minor rischi di sfondamento)
• Stabilità dell’arco superiore
• Saldatura di giunti con luce (prima passata)
• Possibilità si saldare in posizioni difficoltose
• Facilità di utilizzo-ottimo controllo del bagno
• Ridotta produzione di spruzzi
• Utilizzabile con miscele o CO2

I vantaggi rispetto alla saldatura GTAW sono :
• Maggior velocità di esecuzione
• Semplicità di utilizzo

PULSE

Il trasferimento modulato (pulsed arc) nasce dalla necessità di superare le difficoltà legate all’elevato apporto termico che caratterizza il trasferimento a spruzzo (spray arc).
Modificando i generatori per saldare MIG/MAG in modo di lavorare con una corrente pulsata si è stati in grado di erogare per un certo periodo di tempo una corrente molto inferiore alla corrente di transizione a spruzzo, il cui scopo è quello di mantenere l’arco acceso e di scaldare il filo. Dopo tale periodo, la corrente viene innalzata (generalmente per qualche ms con pendenze elevate) ad un valore superiore a quello della corrente di transizione di spruzzo con lo scopo di fondere il filo e trasferire la goccia di materiale fuso nel bagno di saldatura. Nel tempo sono stati sviluppati programmi dedicati per le diverse tipologie di materiali d’apporto, diametri del filo e miscele di gas.
La saldatura con arco pulsato è utilizzata frequentemente nella saldatura delle lamiere sottili, soprattutto nel caso di materiali particolarmente sensibili agli effetti termici della saldatura (acciai legati, inossidabili e leghe non ferrose) e in generale nella saldatura delle leghe leggere o per saldobrasatura.

I vantaggi rispetto al procedimento MIG/MAG spray arc e short arc sono :

  • Riduzione dell’apporto termico al pezzo da saldare (minor deformazione, struttura metallurgica del materiale base non modificata, minor lavorazioni post saldatura)
  • Riduzione drastica degli spruzzi (meno rischi di corrosione del materiale base, minor lavorazioni post saldatura)
  • Abbattimento della zona di transizione (zona in cui l’arco è fortemente instabile) tra short arc e spray arc
  • Riduzione dei fumi di saldatura (maggiore igiene e sicurezza per l’operatore)
  • Maggior facilità di impiego, anche in posizione(riduzione dei lavori di preparazione pre saldatura)
  • Miglior estetica ( utile nel caso di saldature a vista).

DUAL PULSE

Il trasferimento con doppia pulsazione nasce dall’esigenza di voler
diminuire ulteriormente l’apporto termico al pezzo da saldare,
garantendo così tutti i vantaggi dell’arco pulsato, specialmente su
leghe leggere e lamiere sottili, migliorando l’estetica finale, in quanto il cordone risulta simile ad una saldatura TIG.