Serie-R (1500V)

Gli inverter centralizzati FIMER per allaccio alle reti elettriche di distribuzione MT sono macchine completamente innovative.

Grazie alla tecnologia MPS (Modular Power System), gli inverter FIMER consentono di ottimizzare i tre principali aspetti che caratterizzano un inverter fotovoltaico:

  • PRESTAZIONI
  • DURATA
  • ELIMINAZIONE DEL FERMO MACCHINA

L’inverter FIMER è modulare e questa particolarità è dovuta allo stadio di conversione dell’inverter, che è formato da più moduli di potenza ad IGBT, che lavorano in parallelo tra loro in uscita sulla rete eletrica di distribuzione CA. Se prendiamo come riferimento una macchina che deve essere collegata ad un generatore da 1,1 MWp, essa è formata da dieci moduli da 102,5 kVA, una macchina che deve essere collegata ad un generatore da 1,25 MWp sarà formata da otto moduli da 146,5 kVA e così via.
La modularità si estende anche ai dispositivi magnetici (induttanze), ai condensatori di conversione dell’energia e a tutte le schede ed i dispositivi elettronici di controllo e regolazione (presenti sempre uno per ciascun modulo di potenza).

Un inverter FIMER dura di più! Per durare di più, i componenti elettronici devono lavorare a basse temperature. I moduli di potenza degli inverter FIMER si accendono e si spengono in maniera sequenziale, in modo da rimanere sempre freddi (ovvero operano in condizioni di temperature di lavoro basse e sempre controllate) quindi sono destinati a durare di più. Oltretutto, in questo modo, viene anche ottimizzato l’utilizzo delle ventole di raffreddamento che, girando meno e per meno tempo, assorbono e dissipano meno energia, garantendo alla macchina dei valori di rendimento e di redditività più elevati.

Infine, avendo un’architettura di potenza suddivisa in più moduli, l’inverter FIMER non si fermerà mai completamente poiché si arresterà solo il modulo malfunzionante presente nel convertitore, mantre l’inverter continuerà a funzionare regolarmente, avendo a disposizione più moduli e più dispositivi magnetici.